Oltre il puntino nero: cosa sono i nei?

Oltre il puntino nero: cosa sono i nei?

OLTRE IL PUNTINO NERO: COSA SONO I NEI?

Oltre il puntino nero: cosa sono i nei? Il 21 giugno è, convenzionalmente, il primo giorno d’estate, ossia quella stagione che per molti di noi significa vacanze, distacco dalla vita quotidiana, sole e relax. Troppo spesso, però, spinti dalla voglia di sfruttare al massimo quei pochi giorni all’anno di libertà che possiamo concederci, ci dimentichiamo di prendere quelle precauzioni indispensabili a farci trascorrere le vacanze serenamente.

STA MANO PO ESSE FERO E PO ESSE PIUMA

Uno dei pericoli principali che corriamo è l’errata esposizione ai raggi solari, e non solo d’estate, tanto che anche l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro ci mette da tempo in guardia dalle cattive abitudini legate alla tintarella. Il sole (o meglio i raggi ultravioletti UVA e UVB, principali responsabili dell’abbronzatura) è stato classificato tra i carcinogeni sicuri per l’uomo e contribuisce alla formazione di nei e tumori della pelle. E’ indispensabile, quando “prendiamo il sole” adottare le giuste precauzioni: perché se è vero che molto spesso possiamo cavarcela solo con una semplice scottatura, “sta mano po esse fero e po esse piuma” come direbbe Verdone e quindi è meglio evitare di giocare col… sole.

OLTRE IL PUNTINO NERO: COSA SONO I NEI?

L’esposizione al sole favorisce la comparsa di nei, piccole macchie sulla pelle costituite da un accumulo di melanociti, cellule che producono la melanina. La melanina è una sostanza che conferisce il caratteristico colore alla pelle. La maggior parte dei nei è benigna (nei non-cancerosi), in rari casi possono trasformarsi in melanoma. Esso, di solito, compare come una nuova macchia scura in rapida crescita ma può anche svilupparsi a partire da un neo preesistente che cambi dimensione, forma o colore e sanguini, pruda o si arrossi.

PERCHE’ FARE ATTENZIONE

Con i nei non si scherza. Essi sono, per lo più, innocui e benigni ma nulla osta al fatto che possano cambiare, comparirne di nuovi o sparire del tutto. Un neo, infatti, può modificarsi in settimane o mesi. Il cambiamento di un neo è, infatti, uno dei principali e comunque il primo campanello d’allarme che dovrebbe spingerci ad un controllo. Anche perché, come detto poc’anzi, dai nei può avere origine un tipo di tumore della pelle chiamato melanoma.

PREVENZIONE

L’errata esposizione della pelle si può prevenire facilmente con apposite creme ad alto fattore protettivo solare, applicandola sia prima che dopo il bagno: ci vorranno un paio di giorni in più per raggiungere il nostro grado di tintarella desiderato ma chi va piano va sano e va lontano. 

E’ importante controllare i nostri nei. Per distinguere un neo da un melanoma l’Istituto Superiore di Sanità consiglia di seguire la regola dell’ABCDE che pone l’attenzione su 5 caratteristiche:

  • A, come asimmetria; i nei sono simmetrici mentre il melanoma presenta una metà più grande dell’altra
  • B, come bordo; i bordi di un neo sono regolari, quelli di un melanoma sono frastagliati
  • C, come colore; i nei hanno un colore unico e uniforme, mentre il melanoma può avere più colori
  • D, come dimensioni; i nei crescono fino a un diametro di 6 mm, i melanomi di solito sono superiori ai 6 mm.
  • E, come evoluzione; la rapida crescita di un qualunque neo o macchia pigmentata deve destare sospetto.

Almeno una volta, ma l’ideale sarebbe periodicamente, andrebbe fatta la mappatura dei nei: una semplice visita in cui viene fatta una valutazione dermatologica per monitorare i nostri nei e la nostra pelle.

Prevenire con giusti e semplici accorgimenti sin dall’infanzia è uno dei principi cardine del Life Course Approach su cui si basano i nostri servizi. Ipazia Service, con la sua centrale salute, può essere la tua migliore alleata nella prevenzione dell’insorgenza di melanomi e di tumori della pelle. Scrivici in chat o scopri i nostri servizi.

Fonte: ISS.

Dunque, dove eravamo rimasti?

Dunque, dove eravamo rimasti? Cari amici di BlogSalute,eccoci di ritorno dopo una pausa prolungata. E’ bastato davvero un battito di ciglia e due mesi sono volati così come niente. Due mesi, quelli che ci siamo lasciati alle spalle che – seppur all’apparenza anonimi – ci hanno dato un contributo importantissimo. Parlando, ovviamente, in termini quantitativi…Perché…

Varie

Lo stress fa male alla salute?

Lo stress fa male alla salute? Una delle caratteristiche principali del vivere la vita alla maniera occidentale è senza dubbio lo stress. Che sia dovuto agli impegni familiari, a problematiche personali o – come molto spesso accade – alla propria sfera lavorativa, lo stress può essere nocivo per il nostro benessere psicologico e fisico. NON…

Salute

Sport e terza età: perché è indispensabile

Partiamo dal presupposto che fare attività fisica sia veramente fondamentale a tutte le età. Praticare movimento o dell’attività fisica in maniera regolare ci aiuta a mantenere in forma sia il fisico che la mente. D’altronde, i romani già duemila anni fa si dimostravano al passo coi tempi moderni: conosciamo tutti il detto “mens sana in…

Salute

La medicina che passa dallo spazio

“L’amor che move ‘l sole e l’altre stelle”. L’amore per la scienza, la scoperta, la ricerca di un futuro migliore. In queste giornate in cui tutti noi restiamo estasiati dalle bellissime immagini immortalate dal nuovissimo telescopio James Webb ho pensato di raccontarvi quanto fosse importante – soprattutto per la medicina – l’esplorazione spaziale, e come…

Medicina

Lotta ai tumori. Parola d'ordine: prevenzione

Lotta ai tumori. Parola d’ordine: prevenzione. I tumori sono definiti “il male del secolo”. Ne sentiamo spesso parlare, assieme al fatto che è importantissimo fare prevenzione. Ma come si fa, veramente, prevenzione?  Ne ho parlato con il Dott. Gianluca Vanni, Ricercatore presso l’Università di Roma Tor Vergata, chirurgo senologo. Spieghiamo a chi ci legge, innanzitutto,…

Medicina

copyright ©  Ipazia Service

Via Maremmana, 1  Fraz. Acquaviva  00017 Nerola (RM) ITALY  P.IVA 13331391006

choose language