Come sviluppare la fantasia e la creatività dei propri bambini?

Bambini che giocano
Se dovessimo fare un elenco delle cose più belle al mondo, al primo posto metteremmo sicuramente i bambini. Il loro sguardo su ciò che ci circonda è la più grande fonte di energia vitale rinnovabile esistente! Da mondi invisibili a lingue segrete, dalla magia della notte di Natale alla meraviglia per le piccole cose: come aiutare i propri bambini a sviluppare la loro fantasia e creatività?

PARTIAMO DA GIORGIO GABER

Uno dei più grandi poeti in musica viventi, Giorgio Gaber, ha scritto una canzone che deve fare da monito a tutti noi. La troverete alla fine di questo post, ma vi voglio far leggere un pezzettino proprio adesso. Non elogiate il pensiero Che è sempre più raro Non indicate per loro Una via conosciuta Ma se proprio volete Insegnate soltanto la magia della vita. Non insegnate ai bambini è un ibrido tra un testamento ideale ed un monito per un futuro migliore: i figli infatti devono essere educati. Ex-ducere (tirare fuori), non bisogna insegnargli niente, ma guidarli lungo il cammino. Prepararli ad affrontare il loro futuro, quello che loro stessi scelgono. Il compito dei genitori deve essere quello di segnare il loro cammino, ma lasciandoli liberi di seguirlo e di tirare fuori il proprio talento.

LIBERI DI GIOCARE

Giocare ci rende liberi. Non è un artefatto umano, bensì un vero e proprio istinto animale primordiale: quante volte abbiamo visto le immagini di cuccioli di cane o di gatto, tigrotti, leoncini o altri mammiferi giocare tra loro? Ebbene, il gioco è lo strumento con il quale i bambini scoprono il mondo che li circonda ed è la lingua con la quale loro imparano ad approcciarsi ad esso. Per far sviluppare loro, tramite il gioco, la fantasia e la creatività, ciò che possiamo fare è quello di fornirgli gli strumenti adatti affinché da mera azione fine a se stessa, il gioco possa trasformarsi a poco a poco in una azione quasi… poetica.

NATI PER LEGGERE

Mentre noi leggiamo, che sia un libro, o una rivista, o addirittura questo post, il nostro cervello elabora le parole scritte e produce immagini sempre più vivide. Dei sogni, letteralmente, ad occhi aperti. I bambini, se stimolati alla lettura o – da piccolissimi – all’ascolto della lettura da parte dei propri cari, possono trovare grandissimi giovamenti. Da una serie di studi scientifici nasce infatti il progetto “Nati per Leggere”. Leggere ad alta voce ai bambini fin dalla più tenera età è una attività molto coinvolgente e rafforza la relazione adulto-bambino. I pediatri indicano che la lettura condivisa durante i primi 3 anni di vita è la cosa più importante che i genitori possono fare per sostenere lo sviluppo cognitivo ed emotivo del bambino.

SCOPRIRE LA NATURA

Troppo spesso, per paura di vederli farsi male, anche laddove la possibilità sia effettivamente remota, blocchiamo lo spirito di esplorazione dei nostri bambini, e con essa chiudiamo quella bellissima porta fatta di fantasia. Dobbiamo dare la possibilità ai nostri piccoli di scoprire la natura, di sporcarsi le manine, anche di sbucciarsi un ginocchio. Ma soprattutto di ascoltarne i suoni, di annusarne i profumi, di carpirne i colori.

LA MERAVIGLIA DELLA DIVERSITA’

Per racchiudere tutto ciò di cui abbiamo parlato in un esempio vi consiglio, se non lo avete ancora fatto, di guardare un film. O anche tre. The Divergent Series è una trilogia cinematografica basata sui romanzi scritti da Veronica Roth ed ambientati in un futuro distopico postapocalittico. Per mantenere la pace, le persone vengono – sulla base di un test attitudinale – suddivise in cinque fazioni caratterizzate da cinque ben distinte caratteristiche. Chi durante il test ha un esito inconcludente, e quindi può far parte di più fazioni, viene considerato una persona poco controllabile, non allineata, divergente, perciò eliminata fisicamente. Ovviamente è pura fantascienza, ma la trilogia ci dà lo spunto per fare questa riflessione: perché dobbiamo essere costretti ad essere un qualcosa che non siamo?

E ANCORA GABER

Perciò, non insegnate ai bambini: mostrategli soltanto la magia della vita. Un bambino che cresce sano ed in salute sarà un adulto che lavorerà per un futuro migliore. Ipazia Service accompagna le famiglie nel percorso di crescita dei propri piccoli attraverso l’approccio Life Course. Scopri di più cliccando qui oppure scrivici attraverso il nostro chatbot.

Dunque, dove eravamo rimasti?

Dunque, dove eravamo rimasti? Cari amici di BlogSalute,eccoci di ritorno dopo una pausa prolungata. E’ bastato davvero un battito di ciglia e due mesi sono volati così come niente. Due mesi, quelli che ci siamo lasciati alle spalle che – seppur all’apparenza anonimi – ci hanno dato un contributo importantissimo. Parlando, ovviamente, in termini quantitativi…Perché…

Varie

Lo stress fa male alla salute?

Lo stress fa male alla salute? Una delle caratteristiche principali del vivere la vita alla maniera occidentale è senza dubbio lo stress. Che sia dovuto agli impegni familiari, a problematiche personali o – come molto spesso accade – alla propria sfera lavorativa, lo stress può essere nocivo per il nostro benessere psicologico e fisico. NON…

Salute

Sport e terza età: perché è indispensabile

Partiamo dal presupposto che fare attività fisica sia veramente fondamentale a tutte le età. Praticare movimento o dell’attività fisica in maniera regolare ci aiuta a mantenere in forma sia il fisico che la mente. D’altronde, i romani già duemila anni fa si dimostravano al passo coi tempi moderni: conosciamo tutti il detto “mens sana in…

Salute

La medicina che passa dallo spazio

“L’amor che move ‘l sole e l’altre stelle”. L’amore per la scienza, la scoperta, la ricerca di un futuro migliore. In queste giornate in cui tutti noi restiamo estasiati dalle bellissime immagini immortalate dal nuovissimo telescopio James Webb ho pensato di raccontarvi quanto fosse importante – soprattutto per la medicina – l’esplorazione spaziale, e come…

Medicina

Lotta ai tumori. Parola d'ordine: prevenzione

Lotta ai tumori. Parola d’ordine: prevenzione. I tumori sono definiti “il male del secolo”. Ne sentiamo spesso parlare, assieme al fatto che è importantissimo fare prevenzione. Ma come si fa, veramente, prevenzione?  Ne ho parlato con il Dott. Gianluca Vanni, Ricercatore presso l’Università di Roma Tor Vergata, chirurgo senologo. Spieghiamo a chi ci legge, innanzitutto,…

Medicina

copyright ©  Ipazia Service

Via Maremmana, 1  Fraz. Acquaviva  00017 Nerola (RM) ITALY  P.IVA 13331391006

choose language